Chi siamo

Una proposta di tre donne, nuotatrici, a rappresentare il mondo dell’ inclusione, della scienza e dello sport

CRISTINA DE TULLIO

Unstoppable Women per l’inclusione e per una maggior consapevolezza del rispetto ambientale. Econuotatrice, ha partecipato con ‘Aps BastaPlastica in MARE’ a “La natura del mare”, un evento ecologico interregionale tra Cattolica e il Parco naturale di Monte San Bartolo, 7 km a nuoto per valorizzare il mare (#plasticfree). Grande organizzatrice di eventi con finalità sociali e di valorizzazione dei territori. crede e promuove lo sport come strumento inclusivo e veicolo di messaggi importanti. Nuotatrice FINP, fa parte del gruppo “100 Donne per tutte” che vuole ispirare una rivoluzione culturale, che superi gli stereotipi di genere, rilanciare la Convenzione di Istanbul e la sua attuazione e combattere le violenze. E’ Data&AI Technical Specialist e IBM Volunteers per Bee Green, su temi ambientali, e MWA, per l’inclusione delle Persons with Disabilities.”

ENZA SPADONI

Unstoppable Women nella lista delle donne da seguire nell’innovazione in Italia, è Innovation Manager esperta di Local Development. Ingegnera e PhD per la ‘Robot Companion for Citizens Area’ dell’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa,  è in generale impegnata nelle attività di Terza Missione, ed è membro del Comitato Unico di Garanzia sulle Pari Opportunità e contro le discriminazioni. E’ coordinatrice regionale per la Sicilia della Community Donne 4.0 (https://www.communitydonne4.it/team/enza-spadoni/) e con la passione per l’ambiente ha già lanciato traversate per sensibilizzare sui temi del cambiamento climatico (#respectnature) come quella dello Stretto. Scrive di scienza e ricerca, di ambiente e di pari opportunità sul suo blog per AGI Scienza (https://www.agi.it/blog-italia/autore/enza-spadoni/).”

GIULIA NOERA

“Giornalista, formatrice in management dello sport e campionessa indiscussa di nuoto master, è la “Farfalla siciliana“, vincitrice di svariate medaglie in campo internazionale e detentrice di record: 31 titoli italiani individuali, 2 record italiani (200 stile libero/200 farfalla), 2 ori mondiali in staffetta, un bronzo mondiale individuale (200 farfalla), 2 bronzi individuali europei (50 farfalla/200 stile libero), 3 argenti mondiali in staffetta, 5 ori europei in staffetta. Con l’intento di promuovere e sostenere l’attività sportiva declinata in tutti i suoi sbocchi e cioè cultura, salute, società, inclusione e tempo libero, è anche responsabile della comunicazione della “Consulta femminile dello sport” del Coni ed è membro del Panathlon International con collaborazioni importanti nel mondo delle Pari Opportunità tra cui anche quella con la Fondazione Marisa Bellisario.”

Da sempre considerata un paradiso naturalistico per habitat ed ecosistemi particolarmente ricchi di specie, vorremmo che da Ustica parta una nuova narrazione di ‘benessere’ in cui, dopo che per decenni lo si è inteso come risultato finale di una economia della crescita, si metta al centro l’ambiente in cui viviamo. Solo attraverso il benessere dell’ambiente, sia naturale che sociale, si può arrivare al benessere dell’uomo. Una economia sostenibile non è un sogno ma un sistema che funziona ed è capace di ridurre le disuguaglianze

[Davide Bruno, Direttore dell’Area Marina Protetta Isola di Ustica].